Le origini della giacca più in voga questo inverno: il bomber

La storia del bomber!

Sicuramente non tutti lo sanno ma il bomber, capo di super tendenza per questa collezione autunno inverno, è nato come parte dell’abbigliamento militare durante la Prima Guerra Mondiale, quando i piloti del Royal Flying Corps volavano su aerei scoperti e avevano bisogno di capi pesanti per resistere alle basse temperature e al vento.

La parola bomber infatti, deriva proprio dal nome di uno di questi velivoli.

Rivisitato e realizzato in diversi tessuti, il modello base è caratterizzato da una linea abbondante: forma stretta in vita e gonfia nella parte superiore con elastico in vita e ai polsi, chiusura con zip.
I colori tipici sono il verde militare e il blu navy, con interno a contrasto, solitamente arancio.

Capo casual amato da generazioni di adolescenti, che lo associano a Grease e alla musica underground, ricorda le giacche college usate dagli studenti americani.
Negli anni 80 divenne capo di punta da indossare con jeans e scarponcino.
Oggi è un capo unisex molto amato perché comodo e pratico, ideale per il tempo libero. Dal taglio decisamente sporty è il protagonista dello street style ed è facilmente abbinabile anche con capi più eleganti, rivisitato in chiave chic.

Stampato, bicolore, total black; in ecopelle o in tessuto: perfetta e vincente l'accoppiata con la gonna plissè.

Condividi: